Spedizione gratuita +50 € Penisola Iberica

Carrello della spesa

Il tuo carrello è vuoto

Continua lo shopping

Perché i grilli sono il futuro delle proteine?

A questo punto, probabilmente ti sei imbattuto in un articolo online che proclama i grilli come il futuro delle proteine. È difficile scappare. Global Market Insights riporta che l'industria degli insetti commestibili varrà più di 522 milioni di euro nel 2023 e con un'ondata di nuovi investimenti, copertura mediatica e sostegno da parte degli atleti, la marea si sta lentamente trasformando a favore delle proteine del cricket.

Tutto questo accade perché le persone sanno che le proteine del cricket conservano enormi quantità di preziose risorse ambientali pur mantenendo un'alimentazione ottimale. Lo sappiamo fin dall'inizio qui a Trillions e così fa la maggior parte del mondo. Più di due miliardi di persone in tutto il mondo mangiano insetti e gli insetti commestibili sono menzionati nella letteratura che abbraccia secoli (stiamo parlando della Bibbia!).

Secondo le Nazioni Unite, nove miliardi di persone occuperanno la Terra entro il 2050 e per nutrire questa popolazione in crescita dovremo raddoppiare la produzione di cibo nel mondo in via di sviluppo.

Entra l'umile grillo. Sebbene di piccole dimensioni, racchiude un potente pugno nutrizionale. Ecco alcuni dei motivi per cui i grilli saranno il futuro delle proteine:

I grilli sono 20 volte più efficienti in termini di risorse dei bovini nella produzione di proteine.

Attualmente, un terzo della terra del mondo viene utilizzato per qualche forma di agricoltura, incluso l'allevamento di bestiame. Uno studio del 2009 ha stimato che i bovini da allevamento sono responsabili del 50% dei gas serra prodotti dall'uomo nel mondo: più delle automobili! Con una piccola impronta ecologica, i grilli cercano di essere una fonte di proteine molto più sostenibile: producono 80 volte meno metano delle mucche, per esempio.

I grilli mangiano molto meno degli altri animali. Mezzo chilo di grilli richiede poco meno di 1 chilo di mangime, rispetto ai 12 chili di mangime necessari per produrre mezzo chilo di carne di manzo. Questo è dodici volte meno mangime del bestiame, quattro volte meno mangime delle pecore e metà del mangime rispetto ai maiali e ai polli da carne per la stessa quantità di proteine.

Crescono anche molto più velocemente: la durata media di un grillo è di sole 7 settimane dall'uovo all'adulto, consentendo agli allevatori di produrre lotti molto più grandi di insetti da utilizzare in barrette proteiche come la nostra.

È più etico raccogliere i grilli che il bestiame da allevamento.

Naturalmente, i grilli vivono in condizioni molto affollate con pochissima acqua e spazio; infatti, prosperano in questo tipo di ambienti.

Ci sono stati anche studi che dimostrano che i grilli e altri insetti in realtà mancano di determinati recettori del dolore e provano dolore molto diverso da quello dei mammiferi. Questo è uno dei motivi per cui molti dei nostri clienti sono in realtà vegetariani e vegani e scelgono ancora di mangiare insetti. Se il vegetarismo / veganismo è generato dall'etica, i grilli sono un'opzione molto migliore, e se è per ragioni ambientali, non c'è alternativa migliore.

Mangiare i grilli è un'avventura culturale.

Chiedi a più dell'80% dei paesi del mondo e non sbatteranno le palpebre al pensiero di mangiare insetti. In tutto il mondo più persone mangiano insetti che anglofoni! Le persone mangiano grilli da secoli, si può persino leggere al riguardo nell'Antico Testamento che dice: "Sei incoraggiato a mangiare locuste, scarafaggi e cavallette". In tutto il mondo, le persone mangiano insetti, dal Sud America all'Africa.

I consumatori occidentali non hanno familiarità con l'entomofagia o i benefici nutrizionali e ambientali dei grilli e questo sta per cambiare.

Ci piace confrontare la traiettoria culturale dei grilli e mettere in tavola il viaggio del sushi: riavvolgere qualche decennio fa e pensare al pesce crudo era ripugnante per il pubblico europeo, ma solo per mancanza di esperienza e familiarità. Una volta che questo tipo di cibo è stato introdotto in modo lento ma ben presentato, il sushi è diventato lentamente una parte importante della dieta europea, e ora puoi trovarlo ovunque, dagli aeroporti alle mense scolastiche.

Prevediamo lo stesso cambiamento culturale per i grilli: questo è il motivo per cui cerchiamo di normalizzare il consumo di cricket includendo le proteine degli insetti nei prodotti che conosci e ami: barrette proteiche fatte per gli atleti di tutti i tipi, per contribuire nel modo più nutritivo. Si tratta di percezione culturale.

Sono un'incredibile fonte di nutrimento.

Ultimo ma sicuramente non meno importante, i grilli sono una miniera d'oro nutrizionale. Sono ricchi di proteine, vitamine, minerali, fibre, a basso contenuto di grassi e calorie. Questo è solo l'inizio.

I grilli hanno il 69% di proteine in peso, diciamo che mangi 100 grammi di cricket e 69 grammi di proteine pure. Porzioni di pollo identiche produrranno solo 31 grammi e quelle essiccate saranno solo 43 grammi. Le proteine sono così importanti per qualsiasi dieta, dal bodybuilder hardcore alla mamma attiva che cerca di costruire e mantenere i muscoli. La proteina nei grilli ha anche tutti e nove gli amminoacidi essenziali, rendendola una perfetta fonte di proteine alternativa.

Oltre alle proteine, i grilli contengono 2,2 volte più ferro e più calcio del latte, grammo per grammo, e sono anche ricchi di vitamine del gruppo B. 

Gli Omega-3 non si trovano solo nel pesce azzurro. I grilli sono una densa fonte di omega-3, ricchi di acidi grassi essenziali che aiutano a ridurre il rischio di malattie croniche come malattie cardiache, cancro e artrite. Gli Omega-3 possono anche aiutare la tua memoria e le tue prestazioni cognitive.

È un vero superfood ed è tempo che venga riscoperto.

Unisciti alla proteina del presente

it